Descrizione Progetto

DOVE
Galleria Spazioersetti
Via Volontari della Libertà 43

ORARI DI APERTURA
16 – 24 giugno
da giovedì a domenica ore 19.30 – 21

INAUGURAZIONE
Sabato 16 giugno ore 17

eng

DELLA MARINA E ZUCCHI
The Dream

Ambiente di suono e luce (2011 – 2018)

The Dream è una installazione di suono e luce con sede permanente a Spazioersetti, galleria e laboratorio d’arte fondata a Udine nel 2011 da Antonio Della Marina e Alessandra Zucchi che sono anche i curatori della rassegna.
In una stanza completamente bianca e appositamente arredata, il pubblico disteso o adagiato su morbide sedute è invitato ad un viaggio psichedelico dove le geometrie colorate di luce unite alle vibrazioni del suono influiscono sulla percezione creando l’illusione di infiniti luoghi e dimensioni dentro cui perdersi. Un’opera che come un caleidoscopio invita ad abolire il tempo a favore di una fruizione estatica e contemplativa. Lo spettacolo non ha un inizio o una fine, come in una sauna ci si può fermare per il tempo desiderato.
Dichiaratamente ispirato alle Dream Houses del padre del minimalismo La Monte Young e di Marian Zazeela ma arricchito dalle suggestioni di autori come James Turrell, Dan Flavin, Verner Panton e altri artisti visionari, The Dream è un momento per se stessi, un luogo dove stare per vivere l’esperienza di un viaggio dentro al suono in un ambiente totale.

Della Marina e Zucchi a Spazioersetti – Foto di Lara Carrer

Antonio Della Marina è un artista e compositore di musica elettronica che concentra la sua ricerca sull’esplorazione delle proprietà fisiche del suono e sui sistemi di accordatura derivati dalle leggi degli armonici naturali. Le sue composizioni sono vere e proprie sculture di suono per la cui realizzazione usa astrazioni matematiche e generatori da lui appositamente costruiti. [ antoniodellamarina.com | fades.net ]

Architetto e artista multimediale, Alessandra Zucchi lavora principalmente sulla percezione fisica e psicologica dello spazio. Si avvale per la sperimentazione di materiali inconsueti in abbinamento a combinazioni di suoni, luci, colori. Utilizza immagini da lei raccolte e rese astratte per dar vita a trompe-l’oeil scenici totali. [ dreamspaces.it ]

Compagni nella vita e nell’arte, Della Marina e Zucchi utilizzano i linguaggi del suono e dell’architettura per dare vita ad ambienti scenici in cui il pubblico è immerso. Hanno esposto le loro opere in gallerie e festival internazionali tra cui Angelica Festival a Bologna, Neue Musik a Vienna, la Quadriennale di Praga, Electro Media Works ad Atene, Logos Foundation a Gand, Pixxelpoint a Nova Gorica, Lydgalleriet a Bergen e nel leggendario loft di Phill Niblock a New York.

[ spazioersetti.it ]

WHERE
Spazioersetti gallery
Viale Volontari della Libertà 43

OPEN
June 16th – 24th
From Thursday to Sunday 7.30 – 9pm

INAUGURATION
Saturday June 16th at 5pm

DELLA MARINA E ZUCCHI
The Dream

Sound and light environment (2011 – today)

The Dream is a sound and light environment permanently settled in Spazioersetti, a art gallery and laboratory founded in Udine in 2011 by Antonio Della Marina and Alessandra Zucchi who are also the curators of the festival. In a completely white and specially furnished room, the audience relaxed or laid on soft chairs is invited to a psychedelic journey where the colored geometries of light combined with the vibrations of the sound affect the perception creating the illusion of infinite places and dimensions in which to get lost. A work that like a kaleidoscope invites to abolish the time in favor of an ecstatic and contemplative fruition. The show does not have a beginning or an end, as in a sauna you can stop for the desired time. Declaringly inspired by The Dream House of the father of minimalism La Monte Young and Marian Zazeela but enriched by the suggestions of authors such as James Turrell, Dan Flavin, Verner Panton and other visionary artists, The Dream is a moment for themselves, a place to live the experience of a journey into sound in a total environment.

Antonio Della Marina is an Italian electronic composer and sound artist who has focused on working with sinusoids since nearly two decades. Clearly influenced by the minimalist avant-garde of the American east coast in the sixties and seventies, his work exploits the physical properties of sounds and the use of microtonal tuning systems. He uses mathematical abstractions and custom built sound generators to shape his compositions which are offered in the form of sonorous sound sculptures.

Alessandra Zucchi is an architect and media artist whose work mainly focuses on the relation between architectonic space and sensorial perception. She experiments with unusual materials and interweaving light, sound and spatial forms in unexpected combinations. Her videos are gentle and subtle moving light designs, illusionistic superimpositions of geometrical details composed to re-create the ambience and abolish time in favour to a contemplative mood.

Partners in life and art, Della Marina and Zucchi use the language of sound and architecture in order to create scenic environments in which the audience is immersed. They have exhibited their works in galleries and festivals including the Angelica Festival in Bologna, Neue Musik in Wien, the Prague Quadriennale, Logos Foundation in Ghent, Pixxelpoint in Nova Gorica, Lydgalleriet in Bergen and in the legendary loft of Phill Niblock in New York.

[ antoniodellamarina.com | dreamspaces.it | spazioersetti.it ]